Serata Berlucchi

’61 Satèn: la sala si è divisa quasi a metà fra questo Satèn e il Pas Dosè. Sono, in effetti, un pò gli estremi della produzione Berlucchi, escludendo il Rosè. Questo piace per la sua cremosità, i suoi profumi accennati di lievito ed eleganti di frutta succosa. Miele. Beva clamorosa e finale precisissimo, un pò corto. Troppo sfuggente … More Serata Berlucchi

Moet & Chandon Rosè

Slaccio le bretelle del tuo vestito rosa che disegna così bene le tue forme con un misto di impazienza e timore. Tiro giù quella cerniera dorata che tanto vuole distinguerti, anche dal vestito. Mi distraggo un po’, negli effluvi di frutta rossa fragrante di cui profumi e mi soffermo sui dubbi di nocciola tostata e terra. … More Moet & Chandon Rosè

How big companies maintain high quality in spite of the numbers (Ca del Bosco case history) ((Ca’ del Bosco: come le grandi aziende mantengono alta la qualità dei prodotti nonostante i numeri!)

Originally posted on with Chiara Giorleo…:
(ENG version   — segue versione ITA) I use to write about small excellence but also large companies. I like to find small producers, the little-known wines with enormous potential but I never forget those which have made the history, the big companies that have carried the name of their…

Agricola Emme, una serata in Ciociaria

Una bella serata quella organizzata ieri dalla Delegazione AIS dei Castelli Romani, il modo migliore per inaugurare il nuovo anno sociale che speriamo, e siamo sicuri, sia più “tranquillo” di quello appena trascorso. A far da mattatrice della serata l’Azienda Agricola Emme, già detentrice del marchio Vigneti Massimo Berucci, oggi realtà in forte crescita a difesa del … More Agricola Emme, una serata in Ciociaria

“ERETIQ”, UN ERETICO IN FRANCIACORTA

Originally posted on Vino&Stile:
Al bando lo Chardonnay. Eretiq, l’eresia intellettuale di Mario Falcetti, è 100% Pinot! E si definisce “Diversamente Franciacorta”. Valorizzare il vitigno più difficile della Franciacorta, per questo relegato ad una rappresentatività dei vigneti di poco più del 3% rispetto alla superficie totale della denominazione: il Pinot Bianco. E’ questa…

Sulle condizioni migliori per la degustazione

Si impara facilmente che per una degustazione ideale ci vuole una certa luce, un ambiente calmo e sereno, il giusto bicchiere e la giusta temperatura. Si impara solo più avanti che ci vuole la testa sgombra. Quando sentii questa cosa la prima volta, giuro, pensai fosse un’esagerazione. Mi sbagliavo. Degustare non significa bere, è completamente diverso … More Sulle condizioni migliori per la degustazione