Sagrantino di Montefalco – Spoleto Ducale


Niente da fare, il Sagrantino rimane uno dei miei più grandi crucci in materia di vino. Questo poi in particolare. Sarà che non ha il velluto delle bottiglie di Colpetrone o di Caprai, sarà che il 1998 è davvero troppo indietro rispetto ad oggi per questa etichetta.
Ma si nasconde troppo dietro tannini eccessivamente accentuati e quasi mai si distende verso quelle vette solo lasciate intravedere. E non è la prima volta, ma non sarà neanche l’ultima. Del resto ho tutto sangue umbro nelle vene e conosco bene la scorza indurita dal sole e dal lavoro che nasconde l’anima genuina di quella gente.

Annunci

Una risposta a "Sagrantino di Montefalco – Spoleto Ducale"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...